L'AMERICA DEI KENNEDY

Il fascino, il mistero e i segreti della famiglia più famosa d'America

Il grande documentario sulla vita dei Kennedy
 
A partire da € 4,99! IVA inclusa!
Guarda il trailer:

John Fitzgerald Kennedy è stato il Presidente degli Stati Uniti più amato, imitato, odiato e criticato.
Erede di una famiglia ricchissima e potentissima, la sua educazione lo portò a perseguire con tenacia e ostinazione le idee in cui credeva.
Diede impulso ad una nuova frontiera, circondandosi degli uomini più illuminati e progressisti della cultura e della finanza statunitense.
Nella vita privata Kennedy fu un grande seduttore.
Tra le relazioni extraconiugali vissute, la più famosa fu quella con Marilyn Monroe.
Il 22 novembre 1963 qualcuno dei suoi tanti nemici ordì un attentato mortale i cui contorni sono tuttora misteriosi.

Da Wikipedia

John Fitzgerald Kennedy, comunemente chiamato John Kennedy o solo JFK (Brookline, 29 maggio 1917 – Dallas, 22 novembre 1963), è stato un politico statunitense ed il 35º presidente degli Stati Uniti d'America. Candidato del Partito Democratico, vinse le elezioni presidenziali del 1960 diventando il 35º presidente degli Stati Uniti d'America, carica che ha mantenuto dal 20 gennaio 1961 fino al suo assassinio nel 1963, quando gli subentrò il vicepresidente Lyndon B. Johnson.

Kennedy, di origine irlandese, noto anche con il diminutivo "Jack", è stato il primo presidente degli Stati Uniti d'America di religione cattolica e il più giovane in assoluto. Fu anche il primo presidente statunitense a essere nato nel XX secolo e il più giovane a morire ricoprendo la carica (gli sopravvissero tre predecessori: Hoover, Truman ed Eisenhower). La sua breve presidenza, in epoca di guerra fredda, fu segnata da alcuni eventi molto rilevanti: la crisi di Berlino del 1961 con la costruzione del Muro, la corsa alla Luna, la conquista dello spazio, l'invasione di Cuba e il progetto segreto per abbattere il regime di Castro con lo sbarco nella baia dei Porci, la crisi dei missili di Cuba, gli antefatti della guerra del Vietnam e l'affermarsi del movimento per i diritti civili degli afroamericani.

Kennedy fu assassinato il 22 novembre 1963 a Dallas, in Texas. Lee Harvey Oswald fu accusato dell'omicidio e fu a sua volta ucciso, due giorni dopo, da Jack Ruby, prima che potesse essere processato. La Commissione Warren concluse che Oswald aveva agito da solo; tuttavia nel 1979 la United States House Select Committee on Assassinations dichiarò che l'atto di Oswald era stato probabilmente frutto di una cospirazione, con l'appoggio della CIA, il cui ex-direttore Allen Dulles, ancora potente, avrebbe avuto rancore per essere stato silurato da Kennedy dopo il fallimento dell'invasione di Cuba. La questione se Oswald avesse o meno agito da solo rimane dibattuta, con l'esistenza di numerose teorie cospirazioniste. L'assassinio di Kennedy fu un evento focale nella storia degli Stati Uniti per l'impatto che ebbe sulla nazione e sulla politica del Paese. La figura di Kennedy continua tuttora a ricevere stima e apprezzamento.


ARGOMENTI
  • Morte di un Presidente
  • La famiglia Kennedy
  • La carriera politica di John Kennedy
  • Presidente degli Stati Uniti
  • La crisi di Cuba
  • John e Jacqueline Kennedy
  • Il razzismo americano
  • La politica dei Kennedy
  • Dallas 1963
  • Robert Kennedy
  • I Kennedy: ricchi e sfortunati
Per ogni altra informazione puoi scriverci all’indirizzo: contattaci@finson.com

Descrizione e note Consegna Prezzo Acquista
L'America dei Kennedy - DVD Spedito su DVD, spese € 5 per ordine, senza limite di pezzi € 9,99
L'America dei Kennedy - online come
funziona?
€ 4,99